Padova calcio di Carlo Della Mea , 11/04/2021 19:21

Torrente, che amarezza: Sapevamo non sarebbe stato facile, dopo quanto successo a Trieste poi...

mister Torrente

Mister Torrente non ci sta. La sconfitta contro il Padova è “assolutamente non meritata per quello che abbiamo fatto vedere in campo, specialmente nel primo tempo” e il mister del Gubbio se la prende con gli episodi. “Su un tiro di Maza deviato in angolo forse poteva esserci un rigore. Un giocatore del Padova, già ammonito, a fine primo tempo non è stato sanzionato per un brutto intervento e poteva essere espulso”. Brucia il gol preso, dice Torrente, per “ingenuità”. Spiega l'allenatore: “Il Padova ha battuto una rimessa laterale velocemente, anche guadagnando alcuni metri: ci siamo fatti trovare impreparati”. 

E' una sconfitta che in casa Gubbio non va proprio giù. “Abbiamo giocato alla pari contro la prima in classifica - dice Torrente - Loro? Non hanno mai tirato in porta. Abbiamo avuto una serie di occasioni pericolose. La prestazione c'è stata, il risultato no. Sapevamo che non era facile qui…anche per quello che era successo la scorsa settimana…” L'allusione al torto di Trieste alla vigilia di Pasqua e alle polemiche dei giorni successivi. 

Petto in fuori, però, per il suo Gubbio. "Il nostro obiettivo era la salvezza, ma se giochiamo come oggi abbiamo la possibilità di arrivare ad un altro obiettivo che sarebbe straordinario per noi - spiega Torrente parlando dei playoff - Sono felice di come stiamo giocando, stiamo inanellando prestazioni convincenti. E' da inizio dell'anno che ci giochiamo con tutti. Con il Mantova, alla prossima, sarà una vera finale".