Padova calcio di Redazione , 08/06/2021 18:52

Ci mancavano solo gli 'insulti alle padovane': protesta il consigliere comunale Alain Luciani

Alain Luciani

Il consigliere comunale, e tifoso biancoscudato, Alain Luciani, ha postato sul suo profilo facebook un estratto da una trasmissione televisiva avellinese nel quale, scrive “uno dei commentatori in studio si è lanciato in un’invettiva che trascende ogni limite con offese pesanti contro le donne Venete tacciate di essere tutte serve che scendevano a servizio delle famiglie della città e alludendo al fatto che fossero tutte di facili costumi, tra gli sghignazzi di alcuni degli altri ospiti presenti. Dichiarazioni dalle quali, a onor del vero, il conduttore ha subito dichiarato di dissociarsi. Resta però il fatto che improperi e offese sono andate in onda amplificate poi oltremisura dai social dove il video della trasmissione, nel suo momento più offensivo per tutti i padovani e in particolare le donne , è stato condiviso e ampiamente commentato con parole spesso a sostegno delle affermazioni ingiuriose e umilianti che nulla hanno a che vedere con una partita di calcio”.

Si può accedere al contenuto condiviso da Luciani accedendo al suo profilo pubblico: https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10225455898095510&id=1567251548 

“Il tifo - scrive Luciani - in particolare nel mondo del calcio, porta spesso ad usare sfotto anche pesanti nei confronti degli avversari, un costume criticabile ma accettabile se si resta nell’ambito della competizione sportiva. Quello che è invece irricevibili sono episodi come quello accaduto in una tv di Avellino durante la partita Padova – Avellino. Sarebbe il caso che alla città e alle sue cittadini venissero rivolte scuse ufficiali da parte del “signore” che le ha pronunciate e di Avellino considerato che questi signori da sempre sono i primi a sentirsi offesi appena si accenna a qualche pungente sfottò”.