Padova calcio di Redazione , 11/09/2021 19:17

Gioia Nicastro, doppietta con dedica alla bimba che arriverà: Chiudiamo con il passato

Nicastro esulta prendendosi il pallone

Si chiamerà Carolina, nascerà tra un mese. E' la bimba che la famiglia Nicastro attende con gioia, e che papà Francesco ha voluto omaggiare con una dedica dopo la doppietta segnata al Legnago. Gol, splendido, in semirovesciata, e palla sotto la maglia per salutare mamma e futura nascitura. L'attaccante del Padova non può che sorridere. “Arriva una sorellina per Salvatore Pio - racconta - Mi è sembrato bello dedicarle un pensiero”. La felicità, finalmente, per la rete ritrovata. “Sì per un attaccante è importante segnare e contribuire alla vittoria della squadra: mi metto sempre a disposizione, poi se vengono i gol meglio ancora”. 
Due reti di ottima fattura: “Sul primo gol ho sfruttato una spizzata di Della Latta e nonostante il destro non sia il mio piede, ho calciato bene. Sul secondo gol ho realizzato al meglio un ottimo assist di Saber”. Due compagni storici, oramai per Nicastro: compagni con cui ha condiviso un'annata, quella scorsa, che con questo nuovo inizio sembra essere alle spalle. “Il gruppo che c'era l'anno scorso è rimasto unito, i nuovi si sono integrati e hanno capito che questa squadra si vuole riprendere quello che non abbiamo conquistato l'anno scorso. A inizio campionato ci siamo fatti una promessa reciproca”. E' un Padova che pare molto determinato. “Dobbiamo trasformare la rabbia per quello che è successo in qualcosa di positivo: sì, abbiamo cominciato bene. Chi è arrivato ha portato qualità e con il nuovo allenatore è nata presto una buona sintonia”.