Padova calcio di L.M , 19/11/2022 20:21

Biava: Contento del pari contro una 'big'. Ma si era messa bene e potevamo vincerla...

Giuseppe Biava
Giuseppe Biava

Si ritiene abbastanza soddisfatto il tecnico bluceleste Giuseppe Biava, che nel dopo gara dichiara: “Abbiamo fatto una buona partita. Penso che anche nel primo tempo abbiamo giocato bene anche se il Padova è andato in vantaggio. Poi nella ripresa ci siamo riposizionati, siamo scesi decisi e con qualche cambio siamo riusciti a ribaltarla: dispiace aver regalato il calcio d’angolo da cui poi è nato il gol. E’ stata una partita sempre in bilico, penso che il pari sia un risultato giusto”.

MEGLIO DELLE ASPETTATIVE Biava ammette di avere preparato così la gara con i biancoscudati, e che sapeva cosa aspettarsi ma non di trovarsi in situazione di vantaggio: “Alla viglia, conoscendo questo Padova, potevo accontentarmi di un pareggio…ma per come si era messa la partita un po’ meno. Nel secondo tempo l’abbiamo ribaltata subito e non dovevamo prendere il secondo gol così presto, se avessimo fatto passare qualche minuto in più potevamo anche vincerla. In generale, guardando questo Padova, penso che è un pari che ci sta – prosegue il tecnico dell’AllbinoLeffe – Mi aspettavo esattamente questo Padova a livello offensivo, aiutato anche dai centrocampisti. Sapevo, però, che dietro potevamo metterli in difficoltà e devo dire che oggi ci è mancata anche un pizzico di fortuna in più”.

IL RITORNO DI COCCO Biava deve sicuramente ringraziare Andrea Cocco, di rientro da un lungo infortunio, e che con le sue giocate ha collezionato due assist: “Cocco è un giocatore importante, veniva da un’infortunio e sabato scorso l’ho inserito per qualche minuto. Oggi ha giocato un tempo e ha fatto belle cose oltre ai due assist spettacolari”.

PORTAFORTUNA EUGANEO Da giocatore, Biava siglò una delle tre reti che consentirono all’AlbinoLeffe, nel lontano 2003, di vincere i playoff e di salire in Serie B, oggi, invece, si porta a casa un punto importante: “Sì, è uno stadio che mi porta bene. Ho fatto gol nel 2003 qui, in semifinale, ho persino rischiato di fare doppietta. E’ uno stadio che mi ha portato bene da giocatore e che mi rende soddisfatto oggi. Aver portato via almeno un punto da qua, contro una squadra importante, non è roba da poco”.